MADAGASCAR: La pista dell’ovest e sud del Madagascar

Viale Baobab a Morondava

Il Madagascar é uno scrigno di incredibili “tesori” vegetali: 12 mila specie di piante di cui l’80% endemiche.  Palme (sull’isola ne crescono 170 tipi), la collezione di orchidee più ricca di tutta l’Africa, ma soprattutto i baobab. Qui ne mangiano le foglie, spillano l’acqua dal tronco, con la corteccia fanno i piatti per il riso e costruiscono le capanne.

1° Giorno: ANTANANARIVO

Arrivo ad Antananarivo in tarda serata, disbrigo delle formalità aeroportuali, accoglienza e trasferimento all’hotel LOUVRE, in camera superiore per pernottamento.

 2° Giorno: ANTANANARIVO / ANTSIRABE

Km 170: circa 03 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e partenza per Ambatolampy, attraversando paesaggi e piccoli villaggi tradizionali della etnia Merina, fatti di case in mattoni rossi. Proseguimento su Antsirabe, « La ville d’eau » importante centro agricolo ed industriale. Sistemazione in hotel. Tour della città, con visita ai laboratori di lavorazione del corno di Zebù ed al laboratorio di giocattoli in miniatura. Cena e pernottamento all’hotel COULEUR CAFE o FLOWER PALACE.

3° giorno: ANTSIRABE / MORONDAVA

Km 480: strada asfaltata e intera giornata per il trasferimento.

Dopo la prima colazione, partenza per Morondava passando a Miandrivazo. Cena e pernottamento all’hotel PALISSANDRE COTE OUEST.

4° giorno: MORONDAVA / BELO SUR TSIRIBIHINA / BEKOPAKA
Km 220: circa 08 ore di percorso 

Dopo la prima colazione si procede su pista attraverso il bush arbustivo, dove si possono ammirare tra l’altro le variopinte costruzioni funerarie del popolo Sakalava. Sosta a Belo Sur Tsiribihina e ripartenza verso Bekopaka con arrivo previsto nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento all’hotel SOLEIL DES TSINGY.

5° giorno: BEKOPAKA: RISERVA DI BEMARAHA
Prima colazione e partenza in piroga per una escursione sul fiume per visitare le gole del fiume Manambolo. Nel pomeriggio, partenza per l’esplorazione dei labirinti degli Piccoli Tsingy di Bemaraha, formazioni rocciose a pinnacolo che si stagliano sulla savana circostante formando una barriera quasi invalicabile che ha preservato intatto questo habitat primordiale. Esplorazione della foresta decidua primaria abitata dai lemuri Sifaka e Fulvus Rufus.
Cena e pernottamento all’hotel SOLEIL DES TSINGY.

6° giorno: BEKOPAKA: RISERVA DI BEMARAHA (Grand Tsingy)
Partenza per l’esplorazione dei labirinti degli Tsingy di Bemaraha. Classificato “Patrimonio Mondiale” per l’UNESCO, gli Tsingy di Bemaraha sono sicuramente, una delle aree protette, piu’ attraenti del Madagascar. Il massiccio calcare di origine carsica è simile a quello dell’Ankarana. A Bemaraha, l’erosione ha scavato profonde gole vertiginose, creando una serie di fantastici labirinti, anfratti e grotte sotterranee. Questo paradiso minerale offre una sorprendente diversità di fauna e flora. Piu’ dell’85% delle piante sono endemiche del Madagascar. Qui, coccodrilli, lemuri, uccelli, o ancora il famoso Fossa. Tradizionalmente gli Tsingy sono serviti da rifugio e da necropoli per gli abitanti della regione.  I circuiti per le visite nel parco si snodano nel cuore del parco stesso. A Sud del parco, attorno a Morondava, si potranno ammirare i grandi “Andansonia grandidieri”, che costeggiano maestosamente il famoso viale dei baobab. Il parco si trova a 180 km a Nord-est di Morondava. Nei dintorni ci sono altre attrattive quali i laghi della regione, Masama e Bemamba, luoghi ornitoligicamente interessanti, e le aree protette di Kirindy Mitea e Andranomena. La visita vi faranno a piedi attraverso cattedrali di calcare, per raggiungere i piccoli belvedere, che sormontano una foresta di guglie alte da 10 a 20m, e splendide grotte. La fauna è costituita da 13 specie di lemuri, come le « Aye Aye », dai mammiferi  « Vontsira » (un piccolo carnivoro endemico della regione), e dalla grande aquila pescatrice endemica del Madagascar.
Cena e pernottamento all’hotel SOLEIL DES TSINGY.

7° giorno: BEKOPAKA / MORONDAVA – Km 220
Percorso di rientro verso Morondava, sempre affascinati dalle bellezze naturali che si incontrano lungo il percorso. Continuazione su Morondava, passando lungo la “Via dei Baobab”, che attraversa la savana verdeggiante costellata di enormi baobab. Il percorso è famoso in tutto il Madagascar per la ricchezza e grandiosità di questi alberi che costeggiano la strada. Il Madagascar offre ben sette specie di Baobab, mentre in tutto il resto del continente africano se ne conosce una sola. Arrivati a Morondava, cena e pernottamento all’hotel PALISSANDRE COTE OUEST.

8° Giorno– MORONDAVA / BELO
Km 110: circa 4 ore di percorso

Prima colazione e partenza per Belo sur Mer, un piccolo villaggio di pescatori Vezo, nomadi del mare. Belo sur Mer e’ conosciuta per la costruzione dei famosi « boutre », imbarcazioni tipiche locali, adibite per il trasporto di merci lungo la costa occidentale del Paese. Nel pomeriggio possibilità di visitare uno dei cantieri artigianali in loco.
Cena e pernottamento all’hotel ECOLODGE DE MENABELO (struttura estremamente semplice ma pulita, unica nella zona che possa avere canoni accettabili)

9° Giorno– BELO / MANJA / MOROMBE
Km 290: circa 10/12 ore di percorso (pista più difficile e lunga: sabbia, terra e rocce)

Di primissima mattina partenza per Morombe , percorrendo una pista sabbiosa e faticosa attraverso una fitta macchia tra baobab ed una flora e una fauna endemiche del posto. Attraverseremo l’esteso fiume Mangoky su di una chiatta a motore, quindi proseguimento verso la costa fino alla cittadina di Morombe. Arrivo a Morombe. Cena e pernottamento nel semplice hotel  CHEZ KATHIA. (struttura estremamente semplice ma pulita e unica nella zona che possa avere canoni accettabili)

10° Giorno– MOROMBE / SALARY
Km 110: circa 5 ore di percorso

Dopo la prima colazione, partenza verso Salary, attraversando un magnifico territorio tra il Canale di Mozambico e la selvaggia savana abitata da tribù’ locali quali Mahafaly e Mikea. Lungo il percorso, villaggi di pescatori e caratteristiche tombe di arte funeraria che le rende originali ed insolite. In tarda mattinata giungeremo alla stupenda spiaggia di Salary, dove inizia la Grande Barriera Corallina del Madagascar (seconda per lunghezza solo a quella australiana).
Cena e pernottamentoall’hotel SALARYBAY.

11° Giorno – SALARY

Prima colazione in hotel. Soggiorno balneare libero alla splendida spiaggia di Salary. Mezza pensione al SALARY BAY.

 12° Giorno – SALARY

Prima colazione in hotel. Soggiorno balneare libero alla splendida spiaggia di Salary. Mezza pensione al SALARY BAY.

13° Giorno – SALARY / TULEAR / RANOHIRA

SALARY – TULEAR: Km 120 – circa 4/5 ore di percorso (pista sabbiosa)
TULEAR- RANOHIRA: Km 250 – circa 4 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e partenza per Tulear, una delle città sud-occidentali più importanti del Madagascar. Proseguimento del viaggio per lo spettacolare Parco Nazionale dell’Isalo a circa quattro ore di distanza, attraversando Ilakaka, terra di ricercatori di Zaffiri, percorrendo il paesaggio tipico del Sud malgascio : vegetazione arida, baobab, e foresta spinosa. Le diverse forme d’Alo Alo, steli funerari in legno artisticamente scolpiti, abbelliscono le sepolture Sakalava, Mahafaly, Antandroy.
Cena e pernottamento all’hotel ISALO ROCK LODGE.

14° Giorno : RANOHIRA PARCO DELL’ISALO
5/6 ore di semplice trekking

Dopo la prima colazione, partenza per l’escursione nel Parco Nazionale dell’Isalo, alla scoperta del massiccio. Flora e fauna sorprendente, incontro con il Lemur Fulvus Rufus, osservazione dei Pachypodium rosolatum « Baobab nano » di 50 a 60 cm che nel periodo della fioritura si ricopre di fiori straordinariamente gialli. Sosta alla piscina naturale formata da un piccolo corso d’acqua che scorga dalle rocce, circondata da piante acquatiche Pandanus e da palme lussureggianti. Durante la visita possibilità di ammirare i Lemuri Catta. Alla fine del pomeriggio appuntamento con il tramonto alla finestra dell’Isalo, spettacolo affascinante. Rientro all’hotel ISALO ROCK LODGE per cena e pernottamento

15° Giorno: RANOHIRA/ RANOMAFANA
Km 350: circa 6/7 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e proseguimento del viaggio con la risalita graduale dell’altopiano, la savana lascia il posto alle coltivazioni. Fermata alla foresta di ANJA che vi darà l’occasione di conoscere un’ importante colonia di Lemuri Makis. Anja ci permetterà di scoprire : cameleonti, e rettili del Madagascar. si raggiunge il villaggio di Ambalavao, dove si trova il centro di fabbricazione del “papier Antaimoro”, una specie di papiro decorato con fiori freschi e seccato al sole. Se è il giorno del mercato del bestiame, si possono incontrare le grandi mandrie di zebù dei Bara, fieri allevatori e guerrieri. Proseguimento per Ranomafana, arrivati verso sera.
Cena e pernottamento all’hotel CENTREST SEJOUR o SETAM LODGE.

16° Giorno: RANOMAFANA / AMBOSITRA
Km 170: circa 4 ore di percorso (pista e strada asfaltata)

Dopo la prima colazione, visita al Parco Nazionale di Ranomafana, conosciuto per la sua fauna e flora tropicale esuberante. Il nome di questo Parco è originato dalle sorgenti termali della regione, poiché <<Ranomafana>>, significa <<acqua calda>> in malgascio. Tra i 600 metri e 1.400 metri di altitudine con una superficie di 41.600 ettari,il parco e’ stato inaugurato nel Maggio del 1991. Il parco ha la sua ragione di esistere per la conservazione della sua foresta pluviale: molto densa a bassa altitudine, e montagnosa in altezza con specie di piante endemiche come le orchidee Bulbophyllum. Nello stesso tempo, il parco ospita una fauna molto ricca e ancora poco conosciuta. Ad esempio la scoperta del lemure molto raro quale l’“Hapalemur Aureus” scoperto solamente nel 1987, le specie notturne del lemure “Aye Aye”, moltitudine di uccelli, di farfalle, di ragni e di animali endemici, insetti e invertebrati. L’esistenza di cascate, di ruscelli e rilievi accidentati rende unica la caratteristica di questo parco naturale. L’endemicità della sua fauna e flora attira molti ricercatori stranieri  che hanno creato il centro di ricerca VALBIO. Il parco è attraversato dal fiume Namorona, e abitato dall’etnia dei Tanala, conosciuti per la loro abilità nel produrre il miele e la loro particolare agricoltura chiamata Tavy. Durante la visita del Parco si potranno scegliere diversi tipi di circuiti, che comportano durate da 2 a 3 ore di marcia, dipenderà dunque dalle capacità fisiche di ogni visitatore. Le visite saranno obbligatoriamente accompagnate da guide locali e ranger. Il parco è visitabile tutto l’anno, preferibilmente durante la stagione secca da Maggio a Settembre. Nel pomeriggio, partenza per Ambositra (capitale della lavorazione del legno artigianale) villaggio delle arti Zafimaniry.
Cena e pernottamento all’hotel ARTISAN.

17° Giorno: AMBOSITRA / ANTANANARIVO
Km 260: circa 5 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e visita alla città. L’interesse di Ambositra risiede essenzialmente nel suo artigianato. La prossimità della regione Zafimaniry e della verde foresta dell’Est, ne ha fatta la capitale della lavorazione del legno. L’influenza culturale Zafimaniry et Betsileo è molto importante e si ritrova attraverso i motivi tradizionali e geometrici riferiti alla vita quotidiana. Esistono numerosi laboratori artigianali specializzati nell’incisione e nella scultura del legno e nell’intarsiatura. In generale gli artigiani lavorano in piccoli locali nelle loro case e qualche volta possiamo trovarli sotto qualche albero del loro giardino. Dopo la visita, partenza per Antananarivo, attraversando paesaggi e piccoli villaggi tradizionali della etnia Merina e Betsileo. Arrivo ad Antananarivo in fine pomeriggio, possibile visita al mercatino della Digue per gli ultimi acquisti di prodotti artigianali Malgasci. Cena in ristorante “CAFE DE LA GARE”.

QUOTA  DI PARTECIPAZIONE a partire da €2450 (base 4 persone per auto)

SUPPLEMENTO PER CAMERA SINGOLA 750€

LA QUOTA COMPRENDE:
sistemazione come da programma in camere doppie con trattamento di mezza pensione (eccetto a Antananarivo dove è previsto prenottamento e prima colazione), trasferimenti aeroportuali, trasporto in fuoristrada con autista parlante francese, carburante durante tutto il tour, entrata nei parchi e riserve previste dal circuito, rangers locali per le visite nelle riserve, escursioni menzionati nel programma, vignette turistiche, assicurazioni standard.

LA QUOTA NON COMPRENDE:
i voli (al momento della prenotazione verrà proposta la miglior tariffa disponibile), i pranzi, bevande durante i pasti, mance, extra di carattere personale, e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

SU RICHIESTA POSSIBILITÁ DI GUIDA ITALIANA (QUOTAZIONI SU RICHIESTA)

Lascia un commento


Newsletter

Indirizzo

Via XXIV Maggio, 103
41028 Serramazzoni (MO) - IT

Telefono +39.0536.950433
Fax +39.0536.937273
E-Mail: info@fuorirotta.biz