VIAGGIO CULTURALE NELLA ZONA DI ESCLUSIONE CHERNOBYL

0006

Viaggio con Francesca Gorzanelli, fotografa che, da sempre, con il suo obiettivo cerca di dare un ultimo respiro di gloria a luoghi abbandonati.

Il nome Chernobyl riporta subito alla memoria di tutti noi quello che fu il più grande disastro nucleare della storia. Nei pressi della centrale nucleare Lenin, si eregeva Pripyat, città modello dello sviluppo nucleare sovietico, e fu evacuata in seguito a questo grave incidente; questa è divenuta la più famosa città fantasma al mondo. Da qualche anno la zona è stata aperta ai visitatori, si tratta del più grande museo a cielo aperto che il mondo abbia a disposizione. La visita sarà guidata da persone autorizzate e guide locali, nella città, di solito, si recano coloro che sono appassionati di storia. Qui si trovano, ancora, tantissime icone del comunismo, come la statua di Lenin. Sarete accompagnati da Francesca Gorzanelli, fotografa modenese, interessata della zona da tempo, infatti ha avviato un progetto dal nome “Diario di un viaggio a Chernobyl”.

 

Il programma si svolge dal 22 al 28 maggio 2018:

1° giorno:
Arrivo a Kiev e sistemazione in Hotel. Cena e briefing (soprattutto sulle regole da rispettare nella Zona di Esclusione).

2° giorno:
Giornata di visita a Kiev: Museo della grade guerra patriottica e Rodina mat (statua della madre patria), le Grotte del Monastero Lavra, il Museo della carestia Holodomor.
Pranzo e successiva visita al Museo Internazionale di Chernobyl, Piazza maidan, Teatro della Rivoluzione Popolare dell’aprile 2014.
Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno:
Partenza in pullmino privato verso la Zona di Esclusione. Arrivo al checkpoint di Dytyatky, seguito dal controllo del passaporto e dei bagagli. Sistemazione nella zona.

4°-5° -6° giorno:

Giornate all’interno della Zona con pernottamenti e cene presso unico bar/ hotel, pranzi alla mensa della centrale nucleare
visita al villaggio di Zalissya, dove vi sono case abbandonate; arrivo al checkpoint di Lelyov con ingresso alla zona di esclusione di Chernobyl a 10 Km, per l’intera giornata si passeggerà per la città di Pripyat dove vi sono: l’asilo nido, il parco divertimenti con ruota panoramica, lo stadio, il cinema, la scuola, il porto fluviale e l’ospedale dove sono stati ricoverati i pompieri e gli operai della centrale nucleare colpiti dall’esplosione.
Visita alla stazione raidiolocalizzazione “DUGA”, Chernobyl-2, oggetto militare sovietico top secret per rilevare il lancio dei missili balistici del territorio degli Stati Uniti. Poi visita alla città militare segreta nei pressi dell’antenna.
Visita al villaggio di Kopachy, completamente sepolto dopo l’incidente, ad eccezione dell’asilo.
Visita alle torri di raffreddamento per i reattori 5 e 6 con stop per visita panoramica sulla centrale nucleare di Chernobyl reattore 5 e 6, stoccaggio di rifiuti nucleari.
Visita alla centrale Nucleare di Chernobyl che comprende il monumento vicino all’edificio amministrativo, poi stop per visita “Pesci gatto” e al nuovo sarcofago “New Safe Confinement”.
Stagno di raffreddamento di Chernobyl e visita di un laboratorio sperimentale di radiobiologia abbandonato ed esplorazione dell’intero edificio dell’unità Reactor 5, la migliore esperienza di sempre!
Visita al centro ricreativo per bambini “Emerald”, abbandonato anche quello. Ritorno a Chernobyl, radio controllo (controllo radiazioni) al punto di Lelyov. Visita a piedi per la città di Chernobyl: parco commemorativo, monumento “A chi ha salvato il mondo” e museo all’aperto di robot. Territorio della foresta rossa e stele Prypyat.

7°giorno:

Partenza per l’Italia. [Per chi ha tempo disponibile prima del volo, visita al mercato tipico zona Hotel].

 

PROSSIME PARTENZE:

DAL 4 AL 9 SETTEMBRE 2018

DAL 31 OTTOBRE AL 4 NOVEMBRE 2018

 

NOTA BENE: l’elenco delle visite potrebbe essere modificato per condizioni metereologiche o per motivi non dipendenti dall’organizzazione come imposizioni governative.

Per la salute: è una zona altamente contaminata e non vivibile per l’uomo, è però possibile visitarla in quanto le radiazioni oggi si presentano sotto forma di pulviscolo, ma soggiornando 4/5 giorni la dose di radiazione che incamera il corpo è notevolmente inferiore a quella che incamera a quella durante un volo aereo anche di breve durata.

COSTO PER PERSONA 850€ 

La quota comprende:

  • Pernottamenti a Kiev (sistemazione in camera doppi con letti singoli)
  • Pasti a Kiev
  • Trasferimenti da Kiev a Chernobyl e ritorno (minivan privato)
  • Pernottamenti e pasti a Chernobyl per 4 giorni (sistemazione in camera doppia o in casette con più camere)
  • Trasferimenti con bus privato e autista all’interno della zona
  • Permessi governativi per l’accesso alla zona
  • Museo di Chernobyl (Kiev)
  • Museo della guerra patriottica (Kiev)
  • Museo della grande carestia Holodomor (Kiev)
  • Visita alle grotte del monastero Lavra (Kiev)
  • Assicurazione medico/bagaglio standard
  • Accompagnatore dall’Italia

La quota non comprende:

  • Trasporto aereo (su richiesta verrà fornita la migliore tariffa disponibile)
  • Mance
  • Spese personali/alcolici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indirizzo

Via XXIV Maggio, 103
41028 Serramazzoni (MO) - IT

Telefono +39.0536.950433
Fax +39.0536.937273
E-Mail: info@fuorirotta.biz